Skip To Content
Ricarica pubblica

Caricare presso le stazioni di ricarica pubbliche

Con un po' di programmazione, percorrere lunghe distanze con la tua auto elettrica non è un problema

Ricaricare in viaggio - semplicissimo

Quando sei in viaggio con la tua auto elettrica, puoi caricare la batteria presso più di 22.000 colonnine pubbliche. Attiva il punto di ricarica con l'app o il QR Code. Sono necessari cavo e adattatore. Verifica se la presa ha 16 o 32 Ampere. In base all'amperaggio e alle fasi della colonnina di ricarica, la tua auto elettrica può essere caricata fino a 22 kW.
Stazioni di ricarica pubbliche
Esistono sempre più stazioni di ricarica pubbliche, dove puoi caricare la tua auto elettrica. Supermercati, parcheggi, strutture pubbliche e hotel offrono sempre più spesso stazioni di ricarica nei loro parcheggi. Il pagamento basato sul web con app per smartphone diventa sempre più diffuso tra gli operatori delle stazioni di ricarica. Per esempio, puoi scansionare un QR Code presso la colonnina di ricarica. Poi devi solo registrarti come utilizzatore del veicolo sulla app – in quanto il metodo di pagamento è memorizzato nella app. 
Stazioni di ricarica gratuite
Esistono più stazioni di ricarica gratuite di quanto pensi: molti fornitori di elettricità, municipi, comuni, ristoranti, hotel e dettaglianti offrono stationi di ricarica gratuite per la durata del tuo soggiorno o della tua spesa. Forse anche il tuo datore di lavoro mette a disposizione stazioni di ricarica gratuite o wallbox mobili per le auto elettriche? Potrebbe valere la pena chiedere. 
Trovare una stazione di ricarica
Per facilitarti la ricarica della tua auto elettrica quando sei lontano da casa – o se non puoi installare una wallbox – ecco una utile mappa con tutte le stazioni di ricarica in Italia, in modo che tu ne possa trovare una lungo il tuo percorso o nelle vicinanze. 

Pagare presso le stazioni di ricarica pubbliche

Come si paga presso le stazioni di ricarica pubbliche? A che cosa devo fare attenzione e come viene effettuato l'addebito? Oppure è meglio avere con sé una stazione di ricarica mobile? Qui trovi tutte le informazioni importanti.
Schede di ricarica

Se desideri caricare la tua auto elettrica presso una stazione di ricarica pubblica, spesso avrai bisogno di una scheda di ricarica. Ne puoi ordinare una rapidamente e facilmente sul sito web del tuo fornitore preferito. 

Ma devi pensare attentamente da quale fornitore acquistare la tua scheda. Attualmente esistono oltre 200 fornitori sul mercato, per cui a volte vi sono differenze considerevoli nei costi di ricarica, e non tutte le schede funzionano in ogni stazione di ricarica. 

 


Nella scelta della tua scheda di carica è importante tenere conto anche del tuo stile di guida: per chi viaggia spesso, per esempio, è più consigliabile una scheda di ricarica con un costo base mensile, in quanto essa implica costi più bassi o addirittura assenti per la singola ricarica. Se invece guidi di tanto in tanto, una scheda prepagata probabilmente è la soluzione migliore per te. 

 
Sistemi di fatturazione

Il gran numero dei diversi fornitori delle stazioni di ricarica pubbliche purtroppo significa la presenza di tanti sistemi di fatturazione. Come base per la fatturazione viene usata la scheda di ricarica.  Di regola la fatturazione si basa o su un canone mensile di base o su una tariffa prepagata, ma la fatturazione può basarsi anche su altre componenti del prezzo.


Tra di esse vi sono per esempio:

  • Il tempo di ricarica: ti viene addebitato tutto il tempo in cui la tua auto elettrica è connessa alla colonnina.
  • La quantità di ricarica: paghi la quantità di carica - ossia i kWh caricati dalla tua auto elettrica.
  • L'inizio della ricarica: un costo una tantum all'avvio di ogni processo di ricarica. 

 

Alcuni fornitori uniscono queste tipologie di fatturazione tra di loro o in aggiunta al costo di base: p.es. costo di base più quantità di carica o costo iniziale più tempo di ricarica. 

 
Stazioni di ricarica mobili
Con una stazione di ricarica mobile a bordo puoi viaggiare sempre completamente rilassato. Porta semplicemente il caricatore con te nel bagagliaio e carica flessibilmente e in sicurezza ogni volta che ne hai bisogno: a casa di amici nel parcheggio, al lavoro nel parcheggio sotterraneo o anche a casa, con prestazioni ottimizzate fino a 22 kW con le prese industriali, e presso ogni normale presa domestica.  

Altre opzioni di ricarica

Che tu ricarichi la tua auto elettrica presso una stazione di ricarica nel garage sotterraneo, che il tuo datore di lavoro metta a disposizione una wallbox per caricare o che tu semplicemente voglia acquistare una wallbox per la tua casa. Qui puoi trovare tutte le informazioni necessarie.  
Stazioni di ricarica nei garage sotterranei
Installare stazioni di ricarica per auto elettriche nei parcheggi sotterranei: questo è un servizio all'avanguardia offerto dagli operatori dei parcheggi sotterranei. Mentre in passato vi erano preoccupazioni in relazione alla protezione antincendio, autorizzazioni e speciali interventi antincendio spesso non sono più necessari. Comunque esistono alcune cose di cui tener conto. 

Se sei proprietario di una casa dovresti conoscere le leggi e i regolamenti locali sui garage. Oltre al programma antincendio, si dovrebbe effettuare anche una valutazione del rischio. Un progettista elettrico verificherà i requisiti del sito specifico e sarà in grado di stimare correttamente i requisiti minimi. Oltre al progettista elettrico, è solitamente consigliabile coinvolgere l'operatore di rete prima di installare una stazione di ricarica. Soprattutto quando si valuta il fattore simultaneità, che tiene conto del numero di automobili elettriche ricaricate in parallelo.

Anche se non esiste alcun obbligo generale a farlo, ha sempre senso comunicare anche la connessione di una piccola wallbox da 3,7 kW. Ciò garantisce la registrazione del sistema alla connessione di rete e consente di rilevare in anticipo futuri carichi di rete.

Uso commerciale di una stazione di ricarica
Un ottimo modo di attirare dipendenti altamente specializzati per le aziende consiste nell'installare una stazione di ricarica o una wallbox per i dipendenti, che possono caricare le loro auto elettriche a titolo gratuito. Per le aziende vi possono essere addirittura dei benefici fiscali: infatti a differenza dei buoni benzina o diesel per i dipendenti (che sono considerati un benefit non monetario), non si pagano imposte quando i dipendenti ricaricano le proprie auto elettriche. 
Ancora qualche consiglio per gli imprenditori che utilizzano un veicolo elettrico (o un'auto ibrida plug-in) come auto aziendale: i costi dell'auto sono calcolati allo stesso modo delle auto con motore termico. Ma stabilire i costi dell'elettricità usata per caricare un'auto elettrica può essere più difficile. Il nostro consiglio: il costo per l'installazione di una stazione di ricarica utilizzata esclusivamente per ricaricare il veicolo insieme all'installazione di un contatore di elettricità sono spese aziendali fiscalmente detraibili.
Confrontare le stazioni di ricarica domestiche
Nell'acquisto di una wallbox vi sono alcuni elementi da considerare: i modelli di base differiscono in base alle potenza: 11 kW o 22 kW. La wallbox da 22 kW carica la tua auto elettrica a una velocità doppia, ma se puoi sempre caricare la tua auto elettrica di notte, per esempio, la soluzione da 11 kW è perfettamente adeguata. La ricarica più lunga con una wallbox da 11 kW protegge considerevolmente la batteria, aumentandone così la durata. 
Esiste un'altra differenza tra le wallbox da 11 kW e 22 kW – la prima deve essere comunicata solo all'operatore di rete, la seconda deve anche essere approvata. Se guidi un van elettrico o un veicolo di servizio elettrico – che deve essere pronto per l'uso rapidamente - la wallbox da 22 kW è probabilmente vantaggiosa. Le wallbox utilizzate a fini commerciali, però, non possono ricevere i sussidi della KfW. Il sussidio da 900 euro viene erogato solo all'acquisto di una smart wallbox per un parcheggio privato. Se dispone di numerosi punti di ricarica, puoi ricevere 900 Euro per ognuno di essi.

Informazioni utili sulla ricarica in viaggio

Dove trovo le stazioni di ricarica per auto elettriche?

Prima di intraprendere un lungo viaggio, ti consigliamo di dare uno sguardo alla nostra mappa o a una panoramica delle stazioni di ricarica. Sicuramente vi troverai un numero sufficiente di stazioni di ricarica per portare comodamente la tua auto elettrica a destinazione.

Qual è il costo mensile di un'auto elettrica?

Il consumo di una Opel Mokka-e è pari a circa 18 Kilowattora per 100 chilometri. All'attuale prezzo dell'elettricità (2021) di 31,89 cent/kWh, 18 kilowattora costano in totale 5,74 euro. Fare rifornimento è quindi meno costoso rispetto a un motore a benzina. Se si confrontano altri costi come manutenzione e assistenza, imposte e assicurazione, l'auto elettrica ne esce sempre meglio. 

Quanto è alta la corrente di ricarica delle auto elettriche?

Dipende dalle opzioni di ricarica e da dove effettui la ricarica. Le stazioni di ricarica in CA solitamente offrono capacità di carica di 11-22 kW. Le stazioni di ricarica miste attualmente offrono al tipo 2 fino a 43 kW in CA e a CSS e/o CHAdeMO fino a 150 kW in CC.